mercoledì 6 novembre 2013

TAKE FIVE sarà in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma!

In occasione della presentazione di Take Five all'8. Festival Internazionale del Film di Roma giovedì 14 novembre all'Auditorium Parco della Musica, vi riproponiamo l'intervista fatta al regista Guido Lombardi durante le riprese, in cui ci parla dei piani sequenza, delle macchine del set, delle ambientazioni, dei ruoli dei 5 protagonisti (Peppe Lanzetta, Salvatore Striano, Salvatore Ruocco, Carmine Paternoster, Gaetano Di Vaio) e della poesia che può nascere sul set...
L'intervista è a cura di Roberta Serretiello.


16 commenti:

  1. Che bell'intermezzo pomeridiano! Per un appassionata di cinema, video come questo sono "cibo" interessante per sapere di più della macchina cinema. Buon proseguimento dell'avventura, ciao Barbara

    RispondiElimina
  2. Guido ti avevo notato e sentito a Venezia, qui ti trovo più "sicuro" : spero supererai alla grande la prova del secondo lungometreaggio. In bocca al lupo, marzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. crepi il lupo!
      Guido Lombardi

      Elimina
  3. Grande Lanzetta, ha detto una cosa bellissima sull'attore e il corpo dell'attore,Chapeau! Gianni, giovane attore

    RispondiElimina
  4. Guido sei bravo,anche perchè fai lavorare gli attori migliori ndi napoli! FORZA NAPOLI!FORZA GUIDO!

    RispondiElimina
  5. Questo blog e questo set mi stanno appassionando assai. E oggi ho letto la paginata che vi ha dedicato il Fatto: che vita quella di gaetano... e che resurrezione? Meno male che ogni tanto c'è qualche lieto fine. ciao a tutti, Peppuccio, ragusa

    RispondiElimina
  6. Grazie Guido. Evviva questo tipo di cinema. Simona da Montecatini

    RispondiElimina
  7. Evviva i LO(ngo)MBARDI a Napoli! Speriamo di vedere il film al Lido, Nicole da Lecco

    RispondiElimina
  8. Sembrerebbe che ci siano gli attori giusti, la squadra giusta, le ambientazioni e tutto il resto. Che il cielo vi assista, a rivederci qui, comunque in sala, un prete di frontiera

    RispondiElimina
  9. Grande Guido Lombardi! Poesia e professionalità...contaminarsi durante la lavorazione e valorizzare tutti! Grande cinema!

    RispondiElimina
  10. GUIDO SI O MEGLIO!

    RispondiElimina
  11. Tra gli attori c'è una perla di freschezza che parecchi addetti ai lavori gli stanno mettendo gli occhi addosso. Stai facendo un lavoro strepitoso Lombardi. Giulio Battaglia

    RispondiElimina
  12. Ma com'è dirigere il maestro Lanzetta, il cui corpo è pronto per fare lo sciomen ? Mi aspetto una interpretazione da oscar, anche dagli altri attori, beninteso! E nun pazziate... una fan zona Vomero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dirigere il maestro Lanzetta è stato un privilegio
      Guido Lombardi

      Elimina
  13. grazie a tutti per i complimenti e per i vostri commenti!
    Guido Lombardi

    RispondiElimina